Blog

Lettera di referenza, cos’è e come scriverla al meglio

Lettera di referenza
Lettera di referenza

L’ex datore di lavoro può essere in molti casi importante per una nuova occupazione. Questo perché l’ex datore di lavoro può scrivere una lettera di referenze che può aiutare nella ricerca di una nuova occupazione. Lo stesso accade nel caso in cui si viene licenziati per necessità aziendali, in questo caso non bisogna avere alcuna remora e chiedere all‘ex datore di lavoro di scrivere una lettera di referenze. Questo perché in genere quando si cerca una nuova occupazione, presso un qualsiasi azienda dove si propone la propria candidatura di sicuro non si è stati gli unici.

Per poter lasciare il segno, dunque, bisogna avere qualcosa che possa spiccare affinché si venga selezionati piuttosto che altri. Nello specifico, la lettera deve essere chiara, concisa e precisa e ciò significa che il datore di lavoro deve inquadrare bene la persona di cui sta parlando ed essere troppo attenti ai dettagli. È sempre bene comunque allegare un curriculum.

Cos’è una lettera di referenza

Trattasi di uno strumento che in modo oggettivo, mostra le qualità, competenze professionali del candidato. Ma anche il rapporto di lavoro e precisamente la ragione per il quale e è stato interrotto. Per tutta una serie di ragioni, la lettera di referenze va scritta dal datore di lavoro o per meglio dire andrebbe, visto che nella maggior parte dei casi non trovano il tempo di poter aiutare una persona, che in genere va a lavorare per la concorrenza.

Per queste ragioni, nella maggior parte dei casi la bozza della lettera di referenze viene scritta dal lavoratore stesso, impostando lo stile e lasciando tutto poi al datore di lavoro. Quest’ultimo si occuperà di inserire le proprie opinioni, tutte le informazioni che si vuole dare. Va anche detto che la lettera di referenze, deve essere scritta su carta intestata per avere una maggiore valenza ed importanza.

Lettera di referenza Come scrivere al meglio

Nella scrittura di una lettera di referenze, non possono mancare tre cose fondamentali. Innanzitutto nel primo paragrafo si devono menzionare necessariamente il candidato, il nome dell’impresa, la data di inizio e fine rapporto di lavoro, nonché il titolo del posto occupato. Questi si possono scrivere in modo discorsivo, oppure utilizzando una tabella con elenco puntato.

Nella seconda parte della lettera, si andrà ad inserire tutto ciò che riguarda il candidato, le mansioni e responsabilità. Infine, nella terza parte deve essere scritto il perché il contratto di lavoro si è ininterrotto. Sostanzialmente questa è la parte più importante di tutta la lettera.

Esempio lettera di referenza

Lettera di referenza
Lettera di referenza

Gentili Signori,
con la presente vi informo che il Signor/la Signora ______ ha lavorato presso la nostra impresa _____ dal ____ al ____ in qualità di _____.

Durante il periodo speso presso di noi ha mostrato _____ ( tutte le cose belle del mondo, da “faceva delle ottime fotocopie” a “ha rinnovato l’azienda con idee innovative e futuristiche”).

Tutto questo ha fatto in modo che il Signor/ la Signora _____ sia stato per noi un prezioso punto d’appoggio all’interno dell’attività aziendale.

Preciso, inoltre che il nostro rapporto di lavoro è terminato a seguito di _____ .

Resto a Vostra disposizione per eventuali ulteriori informazioni.
Cordiali Saluti

The boss.

Richiedi un preventivo gratuito

Nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Cellulare (richiesto)

Data evento (richiesto)

Numero di persone (richiesto)

Richieste particolari

Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003